NOTIZIE DALLA RETE

Facili ritocchi di primavera

E’ una delle domande che ricorre più frequentemente negli studi dei chirurghi plastici: «Come posso contrastare in poche mosse i segni dell’invecchiamento, come cancellare i segni del tempo e ritornare ad avere un viso fresco e riposato senza dovermi sottoporre a interventi importanti e invasivi?».
E allora, chiediamo al professor Giuseppe Sito, specialista in chirurgia plastica: imperfezioni, viso stanco e «segnato», rughe,  come dare una rinfrescata al viso ora che è primavera?

«In modo veloce e sicuro con trattamenti cosiddetti da “pausa pranzo” perché in grado di non lasciar tracce e consentire un rapido ritorno alle proprie attività sociali o lavorative».

Tra i trattamenti veloci, oltre al collaudato acido ialuronico per riempire le rughe, qual è quello che dà maggiori soddisfazioni al paziente?

«Il primo rimedio cancella-rughe è senz’altro il Botox che nel 2009 è stato praticato a circa 5.000.000 persone negli Stati Uniti, senza effetti collaterali e con grande soddisfazione per i pazienti».

Leggi tutto...
 
Ritocchi zoom

Nel mirino: lobi e interno braccia rilassati, micro-rughe e mani svuotate

Il desiderio di perfezione è irraggiungibile, si sa.
Ma perché non provarci?

Leggi tutto...
 
II° Congresso Nazionale Medico Cura Te Stesso

Milano

4-5 Marzo 2011

Sala Conferenze del Centro Servizi Banca Popolare di Milano - Via Massaua 6

Leggi tutto...
 
“FACE THE FUTURE” SPRING 2011 CONFERENCE PROGRAMME

Saturday 19TH March2011

Royal Society of Medicine, one Wimpole Street London W1G OAE

“FACE THE FUTURE”

SPRING 2011 CONFERENCE PROGRAMME

Leggi tutto...
 
Gambe pesanti...ecco i rimedi

La sensazione di “gambe pesanti” è un sintomo spesso riferito dalle pazienti che si presentano all’osservazione del medico. La paziente (il sesso femminile è più colpito per ragioni di tipo ormonale) lamenta un disturbo che si manifesta prevalentemente, ma non esclusivamente d’estate e che non necessariamente si accompagna ad evidente gonfiore. Sono più colpite le donne obese o in soprappeso e quelle che fanno vita sedentaria o che nell’arco della giornata mantengono troppo a lungo la posizione eretta o seduta. A volte la pesantezza degli arti inferiori si presenta solo nella fase premestruale e spesso non è concomitante una insufficienza venosa.

Leggi tutto...
 


..................
SiteGround web hosting DottorBellezza

Tossina botulinica
Filler
Biorivitalizzazione
Blefaroplastica

Cellulite

Correzione lobo dell’orecchio

Glutei 

Lifting

Lifting parziale
Lipoaspirazione
Mastopessi
Mastoplastica Additiva

Needling

Peeling

Radiofrequenza
Rinoplastica

 



art_068-069_IM92_BIS-1

Via le occhiaie in un… soffio

leggi l'articolo a pag 64

 

Di tanto in tanto, la Medicina Estetica si avvale di tecniche dai nomi roboanti che giustificano una tecnica piuttosto che un’altra ma che in fondo sono solo rappresentativi del desiderio di proporre cose diverse ma per lo più non giustificate da alcuna seria ricerca se non da spinte commerciali. Da qualche tempo infatti, circola l’idea che un piccolo strumentopossa sostituire l’ ormai scientificamente più che sicuro e, soprattutto, efficace botulino. Innanzitutto occorre affermare, se ne ce ne fosse ancora bisogno… che la Tossina Botulina è un farmaco e che come tale è approvato dal Ministero della Salute e che il suo uso in estetica è suffragato da più di 5000 lavori scientifici pubblicati su riviste mondiali citate in quella che viene considerata la “Bibbia“ di tutti i medici nel mondo, ovvero Pubmed. Pubmedè un database bibliografico contenente la letteratura scientifica, quella ovviamente degna di farne parte, pubblicata dal 1949 ad oggi e continuamente aggiornato. In poche parole, quel che non compare su Pubmedviene considerato di scarsa scientificità e quel che compare più volte, al contrario, è considerato essere di rigorosa validità scientifica, se non del tutto inutile talvolta anche perché, e occorre sottolinearlo, Pubmed non accetta di tutto, ma solo quelle riviste che vengono giudicate di alto valore scientifico., o che meglio ancora, possiedano un il cosiddetto “impact factor”. Ecco perché termini come Frotox, Criomodulazione nervosa o crioterapia focalizzata, in Pubmed, NON ESISTONO, ovvero non vi sono lavori che ne riportino la validità. E veniamo al dunque.

Leggi tutto...
 

C'è ancora diffidenza verso la tossina che spiana le rughe. La prima associazione di medici chirurghi esperti in Italia (A.I.T.E.B, Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino) risponde a dubbi e pregiudizi

Nicole Kidman prima e dopo la rinuncia al ritocco che i media hanno attribuito al botox

Nicole Kidman prima e dopo la rinuncia al ritocco che i media hanno attribuito al botox

La ricerca della parola "botulino" in internet dà 143.000 risultati che diventano quasi 4 milioni per la definizione in inglese "botulinum toxin", e se dagli articoli per il grande pubblico passiamo alle pubblicazioni scientifiche accettate dalla comunità medica internazionale, si arriva a quasi 9000 lavori.
"Se la tossina botulinica è uno dei temi caldi del web, tuttavia quando si dice "botox" spesso si pensa ai volti di star gonfiati a dismisura con sostanze che con il botulino non c'entrano" spiega il professor Giuseppe Sito dell' A.I.T.E.B., la prima Associazione Italiana Terapia Estetica Botulino fondata in febbraio da 10 tra i più autorevoli medici chirurghi operanti in campo estetico. Obiettivo dell'associazione, che oggi conta già 70 iscritti, è diventare un punto di riferimento per i pazienti, i media e le autorità sanitarie interessate a questi temi. Tra informazione e pregiudizio: quali i principali miti da sfatare?

Leggi tutto...
 

Al primo posto nel mondo tra le procedure estetiche non chirurgiche, con oltre 10 milioni di trattamenti l’anno. È la tossina botulinica di tipo A. Ma questo non è l’unico, inconfutabile dato a suo favore. Approvato in Italia e in circa 100 Paesi nel mondo per le rughe glabellari, il “botulino”è uno dei trattamenti con il margine di sicurezza più ampio in medicina estetica. Non ha mai provocato complicanze gravi, neanche dopo anni di trattamento sulla stessa persona. Basti dire che per “avvelenare” una persona con questo farmaco, si dovrebbero utilizzarne più di 60 fiale. Occorrerebbe, in altre parole, farlo apposta! Così anche i tanto sbandierati effetti collaterali - come l’eccessiva immobilità del volto, la ptosi palpebrale o sopraccigliare o le asimmetrie - sono transitori e scompaiono nell’arco di qualche settimana. E in ogni caso, dovuti all’eventuale imperizia del medico, non alla sostanza. Da qui l’importanza di rivolgersi a uno specialista davvero esperto.

Leggi tutto...
 

Molto sottile, continuamente sollecitata dai muscoli sottostanti, la zona intorno agli occhi è particolarmente predisposta all’invecchiamento precoce. La scarsa produzione di sebo favorisce la disidratazione epidermica, mentre la bassa percentuale di fibre di collagene implica un sostegno ridotto dei tessuti. Senza dimenticare l’incessante movimento delle palpebre (più di diecimila battiti al giorno) e la circolazione sanguigna e linfatica fisiologicamente “pigra”, che dunque  predispone a borse e a occhìaie. A peggiorare la situazione contribuiscono le aggressioni ambientali: dagli ultravioletti agli infrarossi, dai pollini all’aria condizionata al vento, fino all’intensità della luce. Risultato: rughe, gonfiori (frutto del rallentamento della circolazione linfatica, favorito dalla posizione supina), borse (dovute perlopiù a piccoli accumuli adiposi, che con gli anni scivolano verso il basso, anche per la forza di gravità) e occhiaie (per una naturale iperpigmentazione della zona o uno scarso apporto di sangue, responsabile di un’insufficiente ossigenazione dei tessuti e, quindi, di un accumulo di sostanze tossiche).

Leggi tutto...
 
bellezzaClicca qui per leggere la rivista
 
Il countdown è terminato: domani, primo giorno di giugno, meteorologicamente inizierà l'estate. Se, nonostante la lunga stagione fredda, volete garantirvi una tintarella invidiabile, ecco come preparare la pelle del corpo ad accogliere il meglio dei raggi di sole.

Dopo un inverno troppo lungo e troppo freddo, la pelle che esce allo scoperto è pallida, ispessita e opaca. Il primo passo per prepararla a ritrovare il colorito dell’estate è spazzar via le cellule morte, stimolare il rinnovamento cellulare, farla respirare liberando i pori dalle impurità, restituirle tonicità e idratazione. Tutti obiettivi che si ottengono con poche sedute dal medico estetico grazie ai metodi più efficaci di esfoliazione. Così la pelle, con l’aiuto e la protezione di un buon prodotto solare, sarà pronta ad abbronzarsi in modo uniforme, omogeneo e intenso.

Leggi tutto...
 

scanner@ibsaLeggi tutto

 

Estate in vista. La pelle di viso e décolleté di frontea unbivio: non si è ancora ripresa dalla disidratazione invernale e già si deve preparare all’imminente abbronzatura. Per curarla e proteggerla in questo periodo dell’anno non bastano creme e sieri. Meglio puntare suu ntrattamento di medicina estetica, più profondo e mirato, anche se comunque soft. Due le metodiche più efficaci.

 

Tutta la forza delle cellule staminali

La prima, decisamente all’avanguardia, sichiama PRP (Platelet-Rich Plasma), ovvero plasma arricchito di piastrine. Molte le sue possibili applicazioni: dalla chirurgia oculare alla traumatologia sportiva, dall’odontoiatria (per favorire la ricrescitadell’ossointornoagliimpianti) alla chirurgia plastica ricostruttiva, dalla cura dell’acne alla medicina estetica e antiaging. In quest’ultimocaso, il PRP rigenera e, dunque, ringiovanisce, non solo la pelle di viso, collo, décolleté e mani, ma di addome e gambe.                          

  

Leggi tutto...
 

art_intervista_aprile_2013

Riempie le rughe della marionetta e i solchi profondi per 1-3 anni

Intervista al Prof. Giuseppe Sito

 

Leggi tutto

 

Il raggio potente 

Colpisce solo il ‘bersaglio’ stabilito. È il laser. Come recita il nome – Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation - emette, infatti, onde “coerenti” (che si spostano cioè in modo uniforme e in una sola direzione), della stessa lunghezza e del medesimo colore. Tra i più completi ed efficaci, spicca il laser CO2 pulsato: si avvale di un raggio ad anidride carbonica che agisce sul contenuto d’acqua delle cellule, vaporizzandole, senza danneggiare o ustionare i tessuti circostanti. Viene spesso utilizzato al posto del bisturi per eliminare una serie di inestetismi (verruche, fibromi, condilomi, cheratosi anche seborroiche, cicatrici da acne e ipertrofiche, piccole neoformazioni benigne, rinofima). E ringiovanisce la pelle anche molto danneggiata (da sole, fumo & C), attenuando macchie e rughe sottili e profonde e rendendola più tonica e compatta. Questo perché elimina gli strati cutanei più superficiali, stimolando, nel contempo, la contrazione delle fibre di collagene ed elastina presenti nel derma.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.1234567Succ.Fine »

Pagina 1 di 7

Il Compito del Chirurgo Estetico
Prof. Giuseppe Sito

 

 

OK NOTIZIE