NOTIZIE DALLA RETE

Facili ritocchi di primavera

E’ una delle domande che ricorre più frequentemente negli studi dei chirurghi plastici: «Come posso contrastare in poche mosse i segni dell’invecchiamento, come cancellare i segni del tempo e ritornare ad avere un viso fresco e riposato senza dovermi sottoporre a interventi importanti e invasivi?».
E allora, chiediamo al professor Giuseppe Sito, specialista in chirurgia plastica: imperfezioni, viso stanco e «segnato», rughe,  come dare una rinfrescata al viso ora che è primavera?

«In modo veloce e sicuro con trattamenti cosiddetti da “pausa pranzo” perché in grado di non lasciar tracce e consentire un rapido ritorno alle proprie attività sociali o lavorative».

Tra i trattamenti veloci, oltre al collaudato acido ialuronico per riempire le rughe, qual è quello che dà maggiori soddisfazioni al paziente?

«Il primo rimedio cancella-rughe è senz’altro il Botox che nel 2009 è stato praticato a circa 5.000.000 persone negli Stati Uniti, senza effetti collaterali e con grande soddisfazione per i pazienti».

Leggi tutto...
 
Ritocchi zoom

Nel mirino: lobi e interno braccia rilassati, micro-rughe e mani svuotate

Il desiderio di perfezione è irraggiungibile, si sa.
Ma perché non provarci?

Leggi tutto...
 
II° Congresso Nazionale Medico Cura Te Stesso

Milano

4-5 Marzo 2011

Sala Conferenze del Centro Servizi Banca Popolare di Milano - Via Massaua 6

Leggi tutto...
 
“FACE THE FUTURE” SPRING 2011 CONFERENCE PROGRAMME

Saturday 19TH March2011

Royal Society of Medicine, one Wimpole Street London W1G OAE

“FACE THE FUTURE”

SPRING 2011 CONFERENCE PROGRAMME

Leggi tutto...
 
Gambe pesanti...ecco i rimedi

La sensazione di “gambe pesanti” è un sintomo spesso riferito dalle pazienti che si presentano all’osservazione del medico. La paziente (il sesso femminile è più colpito per ragioni di tipo ormonale) lamenta un disturbo che si manifesta prevalentemente, ma non esclusivamente d’estate e che non necessariamente si accompagna ad evidente gonfiore. Sono più colpite le donne obese o in soprappeso e quelle che fanno vita sedentaria o che nell’arco della giornata mantengono troppo a lungo la posizione eretta o seduta. A volte la pesantezza degli arti inferiori si presenta solo nella fase premestruale e spesso non è concomitante una insufficienza venosa.

Leggi tutto...
 


..................
SiteGround web hosting DottorBellezza

GuidaEstetica.it Intervista al Prof. Giuseppe Sito

23_Congresso_medicina_estetica_FBNon perdetevi il 23ª Stage in Medicina Estetica e Chirurgia Plastica ed Estetica Autore: Chiara Signorelli 06 Aprile 2015 Eventi e congressi

Non perdetevi il 23ª Stage in Medicina Estetica e Chirurgia Plastica ed Estetica Il prossimo 23 Maggio avrà inizio il 23ª Stage in Medicina Estetica e Chirurgia Plastica ed Estetica a Napoli presso l'Hotel Royal Continental e noi di Guida Estetica.it vogliamo intervistare il Prof. Giuseppe Sito, presidente dell'associazione, e la Dott.ssa Gabriella Brancaccio per saperne di più.

A chi si dirige il corso?

Il corso è indirizzato a tutti coloro che si interessano di medicina estetica, specialisti e non. La varietà di relazioni, e la loro struttura permette a chi è già esperto di apprendere importanti innovazioni e dettagli utili per la propria pratica clinica, mentre chi è alle prime armi riuscirà ad acquisire una corretta visione d'insieme delle tecniche di medicina estetica, e le conoscenze basilari di ciascuna tecnica.

Quali sono le novità da distaccare?

Le varie possibilità di ringiovanimento di viso e corpo non chirurgiche. In particolare la tossina botulinica, i fili di trazione e il plasma arrichito di piastrine.

 

 

Quali i temi più attuali e interessanti da tenere sotto controllo?

Verranno trattati tutti i campi della medicina estetica. Dall'uso di acido ialuronico, botulino, peeling chimici e fili per intervenire sull'invecchiamento del volto alle più moderne tecniche per correggere gli inestetismi del corpo, quali cellulite e ringiovanimento vaginale. Sarà inoltre presente una sessione sulla medicina estetica in odontoiatria per ricordare l'importanza di un sorriso armonico nel contesto di un volto che vuole apparire più giovane e bello.

Prof. Sito, nel suo incontro parlerà di "Correzione dinamica con filler RHA", può anticiparci qualcosa?

Si tratta di un nuovo filler dalle caratteristiche di straordinaria elasticità e della sua capacità di adattamento ai movimento del volto. Per vedere il programma completo dell'incontro, consultatequi.

L'acido ialuronico sarà uno dei temi che avrà il ruolo di protagonista, quali sono i suoi ultimi sviluppi?

L'acido ialuronico è ormai ben conosciuto e utilizzato da molti. La sua sicurezza ed efficacia sono note. Pertanto ciò che vogliamo trasmettere in questo corso sono la varietà dei suoi utilizzi, e le combinazioni con altri principi attivi che esso può avere nel caso della biorivitalizzazione. Inoltre si stanno sviluppando sempre più le sue possibilità di adattamento in tutte le situazioni di stress del volto.

E la tossina botulinica?

L'uso della tossina botulinica è stato molto discusso negli ultimi anni. I dati però sulla sua efficacia e sicurezza sono tutti a suo favore. In questo corso non solo sottolineeremo questi punti ma affronteremo l'importante connubio di botulino e filler che rappresentano insieme la strategia vincente per ottenere un risultato estetico ottimale. Parleremo anche delle nuove approvazioni e nuovi campi d'azione del prodotto, oltre alla ventilata possibilità di utilizzare il botulino in crema.

Verso dove stiamo andando nella Medicina e Chirurgia Estetica?

Verso la bellezza, no? Con pochissimi rischi e molta soddisfazione, ma una bellezza vera, sobria e non aggressiva. Con l'espandersi delle tecniche di medicina estetica siamo oggi in grado di "accontentare" tutti i tipi di pazienti. Per i più esigenti ci sono ancora degli inestetismi il cui trattamento cardine è prettamente chirurgico, ma grazie alle sempre maggiori applicazioni di filler, fili e botulino, riusciamo ad ottenere risultati soddisfacenti anche nei più reticenti nei confronti della chirurgia. Non si tratta quindi di voler soppiantare o sostituire la chirurgia, quanto piuttosto ampliare il ventaglio di possibili scelte da parte del paziente, per un trattamento sempre più "tagliato a misura" a seconda del caso.

Autore: Chiara Signorelli

 

Il Compito del Chirurgo Estetico
Prof. Giuseppe Sito

 

 

OK NOTIZIE