NOTIZIE DALLA RETE

Facili ritocchi di primavera

E’ una delle domande che ricorre più frequentemente negli studi dei chirurghi plastici: «Come posso contrastare in poche mosse i segni dell’invecchiamento, come cancellare i segni del tempo e ritornare ad avere un viso fresco e riposato senza dovermi sottoporre a interventi importanti e invasivi?».
E allora, chiediamo al professor Giuseppe Sito, specialista in chirurgia plastica: imperfezioni, viso stanco e «segnato», rughe,  come dare una rinfrescata al viso ora che è primavera?

«In modo veloce e sicuro con trattamenti cosiddetti da “pausa pranzo” perché in grado di non lasciar tracce e consentire un rapido ritorno alle proprie attività sociali o lavorative».

Tra i trattamenti veloci, oltre al collaudato acido ialuronico per riempire le rughe, qual è quello che dà maggiori soddisfazioni al paziente?

«Il primo rimedio cancella-rughe è senz’altro il Botox che nel 2009 è stato praticato a circa 5.000.000 persone negli Stati Uniti, senza effetti collaterali e con grande soddisfazione per i pazienti».

Leggi tutto...
 
Ritocchi zoom

Nel mirino: lobi e interno braccia rilassati, micro-rughe e mani svuotate

Il desiderio di perfezione è irraggiungibile, si sa.
Ma perché non provarci?

Leggi tutto...
 
II° Congresso Nazionale Medico Cura Te Stesso

Milano

4-5 Marzo 2011

Sala Conferenze del Centro Servizi Banca Popolare di Milano - Via Massaua 6

Leggi tutto...
 
“FACE THE FUTURE” SPRING 2011 CONFERENCE PROGRAMME

Saturday 19TH March2011

Royal Society of Medicine, one Wimpole Street London W1G OAE

“FACE THE FUTURE”

SPRING 2011 CONFERENCE PROGRAMME

Leggi tutto...
 
Gambe pesanti...ecco i rimedi

La sensazione di “gambe pesanti” è un sintomo spesso riferito dalle pazienti che si presentano all’osservazione del medico. La paziente (il sesso femminile è più colpito per ragioni di tipo ormonale) lamenta un disturbo che si manifesta prevalentemente, ma non esclusivamente d’estate e che non necessariamente si accompagna ad evidente gonfiore. Sono più colpite le donne obese o in soprappeso e quelle che fanno vita sedentaria o che nell’arco della giornata mantengono troppo a lungo la posizione eretta o seduta. A volte la pesantezza degli arti inferiori si presenta solo nella fase premestruale e spesso non è concomitante una insufficienza venosa.

Leggi tutto...
 


..................
SiteGround web hosting DottorBellezza

Filler novità: Erelle

Ci sono voluti dieci anni di studi e di sperimentazioni (e un anno di utilizzo, con più di cinquemila infiltrazioni realizzate) per mettere a punto Erelle, il nuovo filler che corregge gli inestetismi del viso, dalla formulazione rivoluzionaria.


"Non contiene acido ialuronico, ma un polimero naturale derivato dalla cellulosa (carbossimetilcellulosa, chiamato CMC), completamente riassorbibile e bio-compatibile", dice Giuseppe Sito, chirurgo estetico a Torino, Milano, Napoli e docente della Scuola Superiore di Medicina Estetica dell’Agorà di Milano. "Per questo dura di più, non provoca gonfiori e svolge un’azione rigenerante nei confronti dei tessuti, perché, non contenendo enzimi, preserva l’acido ialuronico presente nella pelle".


Un’evoluzione performante nell’ambito della medicina estetica che permette di intervenire non solo sulle rughe, da quelle appena percettibili ai solchi profondi, ma anche di modellare aree del viso più estese (come gli zigomi, il mento, la mandibola) e migliorare le zone più rilassate. Tutto questo in totale sicurezza, dato che la CMC da tempo viene usata in campo cosmetico e alimentare (è un addensante per il gelato, per esempio), mostrando da sempre efficacia e tollerabilità.



Erelle esiste in tre formulazioni, più o meno reticolata, indicate per scopi diversi: la soft è adatta per riempire le rughe sottili intorno agli occhi e alle labbra; una più densa tratta le rughe medio-profonde; una molto plasmabile è volumizzante e corregge i solchi più profondi. Molto fludo e facilmente modellabile, Erelle si inietta in modo semplice con aghi sottilissimi. Il risultato dura anche un anno, a seconda della zona.


"Non ha effetti collaterali e, soprattutto, non lascia nemmeno un po’ di gonfiore o di eritema, come succede di solito con gli altri filler", dice ancora Giuseppe Sito. "Certo, richiede l’utilizzo da parte un medico esperto, ma assicura un’azione molto naturale. Proprio quello che vogliono oggi le pazienti, spaventate dal ritrovarsi con visi di gomma e artefatti. Tant’è vero che Erelle è anche il filler ideale per chi si avvicina la prima volta al ritocco estetico o per chi è particolarmente scettico".


Un altro vanto di questo prodotto è quello di essere completamente made in Italy, anche se in altri paesi del mondo come gli Stati Uniti la CMC viene usata già da tempo in ambito estetico. Approvato CE e certificato dall’Istituto Superiore di Sanità, Erelle viene distribuito da Sweden & Martina, un’azienda farmaceutica veneta da anni leader nel campo odontoiatrico, e nel 2014 sarà commercializzato anche in Spagna, Russia e Paesi Arabi.

 

http://www.vogue.it/beauty/viso-e-corpo/2013/10/filler-novita-erelle-anti-rughe-lifting-no-acido-ialuronico 

 

Il Compito del Chirurgo Estetico
Prof. Giuseppe Sito

 

 

OK NOTIZIE